Le domande più frequenti sull'Accademia Mahler

1. Chi può partecipare all'Accademia Gustav Mahler?
La partecipazione all'edizione dei corsi 2019 è aperta a musicisti nati tra il 1 gennaio 1991 e il 15 luglio 2001. L'accesso ai corsi è consentito a giovani strumentisti europei particolarmente qualificati.
Tutti i partecipanti sono tenuti ad inviare assieme ai documenti di iscrizione anche il proprio curriculum in inglese o in tedesco e un video della durata massima di 5 minuti (vedere il regolamento per il repertorio).
K
2. Possono iscriversi musicisti di altri continenti o solo europei?
I corsi sono riservati solamente a musicisti europei, ovvero con cittadinanza di uno dei 28 paesi membri della UE e dei seguenti paesi: Albania, Andorra, Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Bosnia ed Erzegovina, Georgia, Kazakistan, Kosovo, Islanda, Israele, Liechtenstein, Macedonia, Montenegro, Moldavia, Principato di Monaco, Norvegia, Russia, Repubblica di San Marino, Svizzera, Serbia Turchia, Ucraina, Stato del Vaticano.

3. I corsi dell'Accademia sono gratuiti?

Sì, sono gratuiti e non è neanche prevista una tassa di iscrizione.

4. Devo organizzarmi il viaggio per Bolzano da solo e pagarlo?

Sì, i musicisti si organizzano il viaggio da soli. La Fondazione Busoni-Mahler rimborserà le spese di viaggio ad ogni partecipante fino ad un massimo di Euro 300,00 tramite bonifico bancario, dietro presentazione dei documenti originali (per il viaggio di ritorno è necessario l'invio dei suddetti documenti per posta ordinaria, a spese del partecipante, o tramite email in caso di biglietto elettronico). Solo ed esclusivamente in caso di acquisto di extra-ticket per lo strumento (violoncello o contrabbasso), la Fondazione rimborserà le spese fino ad un massimo di Euro 500,00 complessivi, dietro presentazione dei documenti originali.

5. Dove alloggerò?

I musicisti alloggeranno in camera doppia presso un hotel nel centro di Bolzano, a spese della Fondazione Busoni-Mahler.

6. Dove si terranno i corsi?

I corsi si svolgeranno presso il Conservatorio “Monteverdi” e presso l'Istituto musicale “Vivaldi”. Gli edifici distano pochi minuti a piedi dall'albergo.